30.10.05

non ci sono pensieri pericolosi, ma è il pensiero in sè ad essere pericoloso

Dal titolo si arriva subito alla conclusione di tutto ciò che è scritto sotto. In realtà mi stavo solo chiedendo che cosa ne pensavo della disobbedienza e così, mi sono ispirata a dei saggi della Arendt sulla politica, l'opinione e la verità... un po' una visione trasversale tra ontologia, morale e politica...
ogni evento umano rappresenta "un paesaggio inatteso di azioni e passioni e potenzialità nuove, il cui insieme oltrepassa la somma di tutte le volontà e il significato di tutte le origini." ; ciò vuol dire che siamo liberi di cambiare il mondo e d'introdurvi il nuovo grazie alla libertà di pensiero, una facoltà della nostra mente, per cui posso decidere se dire sì o no autonomamente e premette la possibilità d'azione... dell'agire tout court e dell'agire in senso politico.
La sostanza stessa di cui è fatta la vita politica è l'azione, poichè l'uomo può istituire leggi per avere quadri di riferimento esistenziali e tramite il concetto di diritto è concepito per mantenere una certa stabilità, per stabilizzare gli affari umani, non vi è connaturata l'esigenza di giustizia. La politica crea elementi artificiali funzionali all'uomo e alla sua convivenza in società, tali elementi non hanno quella necessità assoluta di esistere perchè sono dati per natura.
Il potere critico dell'uomo può portarlo al voler opporsi al potere politico esistente. E' la disobbedienza civile. La disobbedienza è volontà di opposizione, di espressione di un impegno politico di persone che esercitando la loro facoltà di pensiero danno un'anima alla politica.
Non entra solo come turbamento della legalità ma anche come valvola di sicurezza in momenti in cui le istituzioni sono in crisi e tale disobbedienza è civile se disinteressata, consapevole ed intenzionata a violare una legge valida, emanata da un'autorità legittima, di cui però non si riconosce più, o non si è mai riconosciuta, la legittimità. La violazione è pubblica, di un gruppo, e pubblicizzata in quanto esprime l'opinione disinteressata.

Links to this post:

Crea un link

<< Home